Torna al blog

Ecommerce: i numeri in Italia

In Italia l’ecommerce cresce.

Perchè?

Perchè l’e-commerce in Italia vale oltre 13.2 miliardi di euro e per tutto il 2014 il commercio elettronico registrerà una crescita continua che sfiorerà il 17 percento di aumento rispetto al 2013 (Dati dell’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano).

Nonostante la crisi abbia purtroppo determinato la chiusura di molte attività aziendali, in Italia, negli ultimi 3 anni, l’e-commerce ha registrato oltre il 20% di crescita del fatturato complessivo con un numero di acquirenti attivi che sono raddoppiati, passando dai 9 ai 16 milioni sempre nello stesso periodo.

E con l’estero?

Le Pmi hanno capito l’importanza dell’ecommerce per intrattenere rapporti con l’estero.
Nel 2013 le vendite italiane all’estero realizzate attraverso la rete internet sono cresciute del 28%, raggiungendo quota 2 milioni di euro, pari a quasi 1 euro per ognuno dei 2 miliardi di potenziali acquirenti presenti nel mondo.

Quali sono i settori di maggiore successo dell’ecommerce made in Italy?

I settori maggiormente interessati da questa rivoluzione sono l’informatica (+32%), l’editoria (+28%), l’alimentare (+23%), l’abbigliamento (+21%), turismo (+11%) e assicurazioni (+2%).
Nei rapporti con l’estero il turismo e l’abbigliamento rappresentano rispettivamente il 54% e 33%, con fatturati che crescono del 21%.

Dati confortanti

La quota di fatturato delle imprese italiane che deriva dall’e-commerce si attesta intorno al 6%, contro il 15% dell’Europa.
In Italia solo l’11% ha una vetrina e-commerce integrata nel proprio sito Web.

Queste cifre indicano che c’è un ampio margine di miglioramento e una crescita, per un mercato sempre più interessante.

3 buoni motivi per scegliere una soluzione ecommerce

1) puoi raggiungere mercati diversi

2) fai conoscere i tuoi prodotti e la tua azienda ad un pubblico più vasto

3) offri reperibilità dei tuoi prodotti, senza avere una rete vendita capillare

 

Approfondisci

► Scopri di più sull’ecommerce b2b e b2c e e le soluzioni Neikos

► Contatta gratuitamente un nostro consulente commerciale

Condividi: