Torna al blog

Perchè non fare una campagna AdWords da soli

Hai un’azienda ed un sito web,  vuoi raggiungere nuovi clienti, aumentare le conversioni, comprendi il valore delle campagne Adwords e stai pensando di non affidarti ad un professionista, ma di gestire le campagne in autonomia, per limitare il budget.

Ma pensi davvero di risparmiare facendo da solo?

Se non si ha esperienza, gestire delle campagne fai da te, potrebbe voler dire arricchire Google, spendendo il budget molto in fretta e senza risultati.

Come funziona una campagna AdWords

Per avere dei buoni risultati, bisogna studiare lo strumento, individuare le parole chiave e gli annunci giusti per Google Search o layout grafici per gli annunci Google Display, calibrare la campagna, analizzando spesso i risultati ed apportando modifiche.
Probabilmente, dopo l’attivazione di una campagna AdWords, il traffico aumenterà e Google Analytics registrerà picchi di traffico.

Ma uno degli aspetti da tenere in debita considerazione sono le conversioni, ovvero il passaggio dell’utente a cliente.

Come si costruisce una buona campagna AdWords

Una buona campagna AdWords, deve avere delle caratteristiche considerate utili da Google, che comportano un aumento del punteggio e, di conseguenza, una riduzione dei cost per click.

  • annunci pertinenti, ovvero ci deve essere correlazione della parola chiave tanto rispetto agli annunci, quanto ai termini di ricerca utilizzati dagli utenti
  • una pagina di destinazione di qualità, ovvero quella a cui rimanda l’annuncio AdWords, che deve aiutare l’utente a trovare le informazioni che sta cercando
  • testi di qualità e pertinenti, essere facilmente navigabile, avere tempi di caricamento rapidi, essere trasparente riguardo la natura della propria attività, al modo in cui il sito interagisce con il computer di un visitatore
Informazioni tratte dalla presentazione di Hal Varian, Google Chief Economist, in cui spiega come funziona l’asta con la quale Google decide posizionamento e prezzo degli annunci.

Il meccanismo dell’asta Google comporta quindi un’attenzione continua, perchè il valore e la visibilità di una campagna, non dipendono solo da noi, ma anche dalla concorrenza, dai suoi investimenti  e dall’interesse del nostro pubblico.

Alcuni consigli

  • Una buona idea, specie per il lancio o la promozione di un particolare servizio o prodotto, potrebbe essere una landing page, come pagina di atteraggio della campagna Google AdWords, costruita con una call to action chiara, evidente e capace di creare conversioni.
  • Altro suggerimento utile è quello di non abusare di parole chiave, ma di dosarle con dovizia, rimanendo sempre fedeli al principio della pertinenza.
  •  Come terzo consiglio, ma siamo di parte, potremmo dire: rivolgetevi ad un esperto.

In fondo guardare le partite in tv, giocare a calcetto con gli amici, non fa di voi dei bravi allenatori.

> Chiedi un report gratuito per la tua azienda.

 

Che ci piaccia o no, nel web vige la regola che se non sei su #Google non sei nessuno.E tu ci sei?Ti offriamo una…
Pubblicato da Neikos su Giovedì 11 febbraio 2016

Condividi: