Torna al blog

L’ecommerce del food e il ruolo della grande distribuzione

Dato il nostro interesse per l’ecommerce nel settore Food&Wine e i lavori che abbiamo eseguito per i clienti, pensiamo che sia interessante mostrare l’evoluzione dei dati dell’intero comparto.
In questa ricerca, intendiamo fare una panoramica di come la GDO  Food nazionale e internazionale affronta la tematica ecommerce.
Abbiamo analizzato le funzionalità dei siti ecommerce di alcune insegne operanti nella grande distribuzione sia in Italia che all’estero.

L’evoluzione del comparto Food & Grocery

 

Questa ricerca, vuole rilevare i dati del Food & Grocery emersi dall’indagine effettuata dall’Osservatorio eCommerce B2B della School of Management del Politecnico di Milano.
Il mercato online Food&Grocery conta 812 milioni di euro nel 2017, +37% se confrontato al 2016.

 

Un altro dato interessante è la quota degli acquisti effettuati da un dispositivo mobile per il settore Food&Grocery che vale circa 200 milioni di euro, pari al 26% del totale ecommerce del comparto (nel 2016 era pari al 18%).

La crescita dei segmenti del Food & Grocery

 

E’ importante menzionare la crescita dei tre segmenti che identificano il mercato Food&Grocery:

  1. Grocery alimentare (prodotti alimentari da supermercato): l’incidenza del Grocery alimentare sul totale acquisti nell’alimentare è del 34%.
    Gli acquisti del segmento valgono 240 milioni di euro. Una crescita del 57% rispetto al 2016
    .
  2. Enogastronomia (prodotti gastronomici e alcolici): si conferma come il primo segmento dell’alimentare (257 milioni di euro, +13% rispetto al 2016).
    Perde quota nell’incidenza all’interno del settore (38% anziché 46% nel 2016).
  3. Ristorazione (cibo pronto): raggiunge i 201 milioni di euro (+66% rispetto al 2016).
    L’incidenza del segmento passa dal 24% nel 2016 al 28% nel 2017
    .

Il mercato alimentare online in Italia ha visto un aumento del fatturato pari a +2,2% rispetto ai dati dell’anno scorso. La percentuale tende ad aumentare se pensiamo al segmento Grocery alimentare, dove rientra la grande distribuzione.
In merito alla grande distribuzione, la percentuale ha visto una crescita del +3,4% nei primi mesi del 2017 (da gennaio ad aprile).
Tale crescita va ricercata nella realizzazione e potenziamento dei progetti e siti ecommerce sviluppati dalle grandi GDO Food nazionali e internazionali.

Tra i vantaggi che spingono i consumatori a fare la spesa su Internet troviamo:

  • la comodità dell’acquisto, che può essere effettuato a casa da un computer o dispositivo mobile;
  • la possibilità di visionare e scegliere i prodotti con pochi click;
  • la consegna puntuale della spesa;
  • la possibilità di usufruire di promozioni e sconti.

 

Le GDO Food

Le GDO Food che vorremmo presentare in questa ricerca sono le seguenti:

 

GRUPPO SELEX

 

Il Gruppo Selex è presente con una rete commerciale di 2.516 punti vendita. Ha lanciato nel mese di aprile 2017 la piattaforma ecommerce CosìComodo.
Lo scopo della piattaforma è unire l’offerta di più insegne.

Le insegne dove è attivo il servizio sono:

Emisfero (Gruppo Unicomm) presso il punto vendita di Vicenza;
Gigante presso i punti di vendita di Novara e Milano;
Mercatò (Gruppo Dimar) presso la sede di Torino.

Il funzionamento del portale è semplice:

  • il cliente inserisce la località;
  • il sistema indirizza direttamente nell’elenco dei punti vendita che sono attivi;
  • il cliente sceglie i prodotti (latticini, surgelati, prodotti freschi, salumi, articoli per la casa).

CosìComodo offre altri servizi:
lista della spesa: adatta per coloro che fanno acquisti ripetuti. In questo modo, è possibile inserirli nella lista e aggiungerli velocemente nel carrello;
prodotti acquistati più frequentemente: il portale memorizza la spesa di ogni cliente e propone i prodotti che compra con maggiore frequenza;
suggerimenti: il sistema suggerisce i prodotti in base alle recenti consultazioni.

Il cliente inoltra l’ordine, ritira con l’aiuto del personale incaricato e paga presso il punto vendita indicato.
Gruppo Selex, grazie a questa piattaforma ecommerce, punta a far risparmiare tempo al cliente. Permette di accedere in pochi click a tutti i prodotti del supermercato.
Il consumatore può decidere la preparazione del prodotto,  il taglio della carne, del pesce, ecc.

ESSELUNGA

 

Esselunga ha investito nell’ecommerce e ha ideato due progetti:

  • “Clicca e Vai” per il punto vendita presente a Varedo (MB). Il servizio, attivo da Marzo 2017, offre l’opportunità di fare la spesa online.  Permette di ritirare la spesa direttamente in giornata con la propria auto.
  • Esselunga a Casa, servizio di spesa online nato nel 2001. Oggi copre 1.115 comuni in 5 regioni: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte.
    I clienti scelgono il giorno e l’orario più comodo per ricevere la spesa a casa. Il ritiro avviene a partire dal giorno successivo all’ordine fino a 20 giorni dall’inoltro dello stesso.
    Nel 2016, grazie ad “Esselunga a Casa” sono state consegnate circa 1.350.000 spese ai propri clienti. Totale complessivo di fatturato pari a 158 milioni di euro.

 

COOP ALLENZA 3.0

 

Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa di consumo in Italia, ha messo in campo la nuova piattaforma ecommerce: EasyCoop.
EasyCoop, nuovo servizio per la spesa online, conta un range di oltre 11mila prodotti.  I prodotti freschi (frutta, verdura, carne, pesce, salumi e latticini) sono 3mila.
Sulla piattaforma, sono disponibili tutte le linee a marchio COOP, accanto alle grandi marche. Specialità tipiche locali e alimenti per esigenze specifiche.
EasyCoop serve tutti gli abitanti di Roma, Bologna e di alcuni comuni limitrofi.

Il servizio si avvicina ad Amazon:
-il cliente può fare la spesa online;
– riceverla direttamente a casa, con la garanzia della qualità e freschezza dei prodotti. Stesso prezzo degli ipermercati e tutte le promozioni per coloro che acquistano online.

Il funzionamento della piattaforma prevede:

-importo minimo degli ordini di 50 euro;
-servizio di consegna previsto dal giorno successivo all’ordine. Dal lunedì al sabato dalle 8 alle 22, con fasce orarie e costi personalizzabili.
L’utente può scegliere la consegna ad un orario prestabilito pagando un sovrapprezzo.  Il cliente viene avvisato mezz’ora prima dell’orario di consegna tramite messaggio.
-pagamento può essere effettuato online. Si può scegliere di pagare alla consegna con carta di credito, prepagata o bancomat.

CONAD

 

Conad a Casa offre la possibilità di ordinare, pagare la propria spesa online e scegliere se il ritiro deve essere effettuato nel supermercato o direttamente a casa.

Il funzionamento segue diversi passaggi:

-registrazione dell’utente e inserimento di alcuni dati personali, tra i quali: nome, cognome, email e città di residenza;
-impostazione del supermercato preferito presso cui ordinare e ritirare la spesa;
– scelta dei prodotti da acquistare;
-inoltro dell’ordine per verificare la disponibilità dei prodotti richiesti;
-preferenza dell’orario di consegna e pagamento della spesa;
– preparazione dei prodotti e consegna della spesa a casa o ritiro presso il supermercato.

SIMPLY

 

Simply, insegna dei supermercati di Auchan Retail, è presente nel settore della grande distribuzione in 18 regioni italiane (più di 1500 punti vendita).

A giugno 2016, la catena ha attivato il servizio SpesaSimply a Milano e provincia con 3 formule:

  • Consegna a domicilio (costo della spedizione 7,50 euro): Il servizio è operativo nel capoluogo lombardo e in 35 comuni dell’hinterland. Permette di ricevere la spesa direttamente a casa.
  • Ritiro in negozio (click & collect): è funzionante in quattro punti vendita milanesi. Con questo servizio, il consumatore può scegliere la data, l’orario e il punto vendita in cui vuole ritirare i prodotti che ha selezionato online. Nessun costo aggiuntivo e code alla cassa.
  • Ritiro al drive (ritiro in auto): è operativo esclusivamente a Rozzano, in provincia di Milano.
    Il cliente può ritirare la spesa dopo 2 ore dalla conferma dell’ordine. Viene caricata in auto in poco tempo.

TESCO

 

Tesco è un gruppo di distribuzione britannico. E’ presente in circa 2.000 punti vendita nel Regno Unito. Il gruppo è attivo a livello internazionale.
Si occupa della commercializzazione al dettaglio di alimentari e di altri generi di prima necessità.
Abbigliamento, telefonia, intrattenimento e altri servizi finanziari.

La propria sede principale è a Londra. Il gruppo è presente con filiali in Cina, Repubblica Ceca, Francia, Ungheria, Irlanda, Giappone, Malesia, Pakistan, Polonia, Slovacchia, Sud Corea, Thailandia, Turchia e USA.

Il servizio di consegna della spesa è partito a Londra nel 2014. Ad oggi, è disponibile in 300 punti di vendita.
Permette ai consumatori di acquistare all’orario e luogo desiderato.
Il costo oscilla dalle 3 alle 8 sterline (dai 3,35 agli 8,90 euro). Nessuna limitazione sul numero di articoli che si vogliono ordinare.
I consumatori richiedono maggiormente le consegne effettuate in giornata.
I dati rilevano che Tesco, dall’inizio del 2017, ha visto un aumento del 18%.
Il valore dell’online è all’8% del fatturato complessivo.

Approfondimenti

Se vuoi approfondire, leggi anche le nostre ricerche:

 

Condividi: