Torna al blog

SEO su Google. La description torna a 160 caratteri

Google, da leader indiscusso della ricerca mondiale, stabilisce le regole di indicizzazione di un sito web e per tale motivo, è necessario rimanere al passo con i tempi e adattarsi ai cambiamenti del suo algoritmo per non perdere competitività nel vostro business online.
Ogni sito web, infatti, dovrebbe essere analizzato in dettaglio per misurare il suo posizionamento sui motori di ricerca e verificare, attraverso apposite piattaforme,  se viene indicizzato in maniera corretta.
E’ importante seguire precise linea guida per incrementare la visibilità e non perdere posizioni, sia che si tratti di un lancio di un nuovo progetto digitale, di un ecommerce  o del mantenimento di un sito web.

L’aggiornamento dell’algoritmo di Google

Nel corso degli anni, l’algoritmo di Google ha cambiato più volte le sue impostazioni.
I cambiamenti di Google sono dovuti al grande numero di contenuti e ricerche che richiedono maggiore precisione nei risultati.
Nel dicembre 2017, Google aveva stabilito che il numero massimo di caratteri mostrati nella meta description dello snippet, doveva essere lungo al massimo 320. Ma ad oggi, è stato fatto un passo indietro e la meta description è ritornata ai tradizionali 160 caratteri, come era in precedenza.  Si consiglia quindi di adeguare il sito web alla nuova disposizione del motore di ricerca.

L’importanza delle meta description

La meta description è un tag html non visibile nelle pagine web, ma nelle ricerche su Google da parte degli utenti.

Prendendo in esame il nostro sito, vi mostriamo un esempio di snippet:

 

La meta description compare nello snippet di ricerca insieme al:

  • meta-title (campo superiore), che per il momento, è rimasto a 70 caratteri.
  • URL (campo inferiore) della pagina web di riferimento.

 

Il consiglio, quindi, è quello di scrivere delle meta description che non siano superiori a 160 caratteri e che riassumano in maniera chiara e precisa i contenuti più interessanti presenti nella pagina. Nella stessa, è consigliabile inserire anche keywords coerenti con il titolo.

L’ottimizzazione dello snippet di ricerca rientra nel campo della SEO (Search Engine Optimization). Quando parliamo di SEO, intendiamo tutte le attività finalizzate ad aumentare il volume di traffico che un sito web riceve dai motori di ricerca, attività delle quali tutti i titolari di siti web, dovrebbero preoccuparsi.

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci.

Approfondimenti:

Approfondisci  il tema della SEO:

Condividi: