fbpx
Torna al blog

Messenger Rooms una novità per sentirsi vicini anche se lontani. 

Che cos’è e come funziona?

Da Facebook arriva lo strumento per le videochiamate di gruppo Let’s stay connected”

La novità sfida app come Zoom e HouseParty, gettonatissime in questo momento di quarantena e distanziamento sociale. Il nostro Mark Zuckerberg poteva rimanere con le mani in mano? Ovviamente No!
Se ancora non ne avete sentito parlare è arrivato Messenger Rooms, il nuovo servizio di Messenger che permette di effettuare videochiamate, fino a 50 utenti, e di partecipare alla stessa conversazione da tutti i dispositivi, in modo gratuito e senza limiti di tempo

Una delle caratteristiche più interessanti è che per partecipare non è necessario essere iscritti a Facebook. Può partecipare chiunque clicchi sul link di invito fornito dal creatore della stanza virtuale. 

È possibile creare una stanza virtuale sia sul social Facebook, sia sull’app di messaggistica istantanea Messenger.
Per creare una stanza su Messenger o Facebook è necessario essere in grado di comparire in video e di inviare il proprio audio, poiché all’interno delle videochiamate, infatti, è impossibile inviare messaggi di testo. Se non si dispongono auricolari/casse e webcam, Messenger Rooms impedisce la creazione della stanza. 

Per avviare la conversazione, il servizio non effettua delle chiamate, ma invia degli inviti sotto forma di link ai potenziali partecipanti.

Messenger Rooms è utilizzabile per la didattica a distanza e lavoro,  ma anche come luogo in cui incontrare gli amici, grazie anche alla presenza di filtri e alla possibilità di personalizzare la location, dalla spiaggia a una festa di compleanno, con realtà virtuale e aumentata.


Come creare una stanza su Facebook

È possibile trovare l’opzione per aprire una stanza di Messenger Rooms su Facebook e app Messenger, in cima al feed delle notizie, sia da desktop che da mobile. 

Per procedere alla creazione della videochiamata è sufficiente toccare il tasto che raffigura una videocamera con un + all’interno. A questo punto è possibile scegliere:

  • il tipo di attività (per esempio “chiacchiera libera”, “meeting di lavoro”, “riunione di famiglia” ecc.),
  • gli utenti che possono partecipare alla conversazione, 
  • la data e l’ora in cui la videochiamata avrà inizio. 

Una volta confermata la creazione della stanza è possibile condividere il link di partecipazione alla conversazione a chi e dove si preferisce. Cliccando sul collegamento da computer si apre una finestra sul browser, mentre da mobile viene avviata l’app di Messenger o il browser predefinito.

Messenger Rooms è disponibile in test in Italia già da pochi giorni (per poi estendersi a livello globale) e potrà essere utilizzato su smartphone, tablet e computer.
Insomma, Facebook non vuole perdere il treno di un mercato, quello delle videochiamate, destinato a essere sempre più centrale in tanti ambiti e soprattutto, Messengere Rooms va in direzione dell’integrazione delle piattaforme tanto perseguita da Facebook.

Condividi: