fbpx
Torna al blog

Google Meet è la piattaforma per videoconferenze di gruppo.

Google ha recentemente rilasciato un nuovo aggiornamento per Hangouts Meet, che adesso si prepara a cambiar nome definitivamente: si chiamerà semplicemente Google Meet, la piattaforma per videoconferenze di gruppo, ideata per gli utenti G Suite e G Suite for Education.

Offre strumenti e funzionalità avanzate pensate per utenti professionali e per le istituzioni scolastiche.

Meet è completamente integrato con G Suite, quindi puoi partecipare alle riunioni direttamente da un evento o da un invito via email di Calendar. Collegati da un computer, da un telefono o dalla sala conferenze: troverai tutti i dettagli importanti dell’evento esattamente dove ti servono.

Nella versione Enterprise di G Suite, a ciascuna riunione è associato un numero di telefono da chiamare per partecipare. In questo modo, tutti gli invitati possono accedere senza alcuna difficoltà, anche se si trovano in viaggio senza Wi-Fi o connessione dati.

I team che utilizzano Skype for Business o sistemi per riunioni basati su standard SIP e H.323 (ad es. Polycom e Cisco) possono partecipare facilmente a una riunione di Meet mediante la piattaforma Pexip Infinity Platform.

Con Google Meet puoi avviare riunioni video e parteciparvi da qualsiasi dispositivo, ovunque ti trovi.

Puoi invitare persone interne ed esterne all’organizzazione, condividere lo schermo e creare riunioni a cui possono partecipare interi team, il tutto con estrema semplicità e intuitività: avviare una videochiamata con Meet di Google non richiede attrezzature specifiche né conoscenze tecniche pregresse.

Google Meet sta iniziando a integrarsi con Gmail: nella barra laterale della pagina Web è comparso il relativo widget, da cui è possibile avviare rapidamente una videoconferenza. 

La novità: Google Meet diventerà gratis per tutti.

Ad oggi l’app si può scaricare gratuitamente per partecipare a una videoconferenza, ma solo chi paga l’abbonamento a G Suite può organizzarle e gestirle.

Google ha affermato che:

  • fino a settembre le videoconferenze degli utenti gratuiti avranno durata illimitata, dopodiché potrebbero terminare dopo 60 minuti,
  • il limite massimo di utenti supportati è 100.

Google ha detto che la distribuzione sarà graduale e che avverrà prevalentemente nel corso di maggio, stessa cosa per l’integrazione con Gmail.

Google intende concentrarsi sulla questione sicurezza, ad esempio è richiesta la registrazione ad un’account Google (lo stesso che utilizziamo per Gmail, Maps o Youtube) e in più chi volesse partecipare a un meeting deve prima ottenere l’autorizzazione dagli organizzatori. Questo dovrebbe contribuire a ridurre i problemi di privacy, 

Le riunioni video di Meet sono criptate in transito e la ampia gamma di misure di contrasto ai comportamenti illeciti, attive per impostazione predefinita, permettono lo svolgimento di riunioni in tutta sicurezza. Google protegge i tuoi dati e salvaguarda la tua privacy.

Neikos è rivenditore autorizzato Google Apps per l’Italia, se sei interessato ai prodotti G Suite per la tua azienda contattaci 
Condividi: